Regione Veneto

Giro d'Italia Under 23

Pubblicata il 15/06/2018

Sabato 16 giugno, sul Muro di Ca’ del Poggio, è in programma il gran finale del Giro d’Italia Under 23, la più importante corsa a tappe nazionale per i talenti emergenti del ciclismo.

Dopo la semitappa mattutina Conegliano-Valdobbiadene (72,4 chilometri), le sorti dell’edizione 2018 del Giro d’Italia Under 23 saranno decise da una spettacolare prova a cronometro, lunga 22,4 chilometri e dalle caratteristiche assolutamente inedite, che avrà il suo fulcro sul Muro di Ca’ del Poggio, a San Pietro di Feletto, dove sarà incoronato il vincitore.

Una grande novità per l'edizione 2018 del Giro d’Italia Under 23: i migliori venti corridori della classifica generale non partiranno infatti, come di consuetudine, a intervalli fissi, ma prenderanno il via in ordine di graduatoria, con un intervallo di tempo equivalente al distacco in classifica. La prima a partire sarà la maglia rosa, poi toccherà agli altri corridori, secondo l’ordine di classifica. In questo modo, il primo ciclista a tagliare il traguardo sarà anche il vincitore del Giro d’Italia under 23. Ad attenderlo, in cima al Muro, anche uno splendido trofeo in cristallo, realizzato dal maestro Marco Varisco.

L’ORARIO e LE STRADE COINVOLTE Partenza alle 14.30 dalla Pieve di San Pietro di Feletto e arrivo in cima al Muro, l’ascesa simbolo delle colline del Prosecco. Per questo, dalle ore 13.30 alle ore 18, saranno chiuse anche ai residenti la stessa piazza Giovanni XXIII, via Roncalli, la strada provinciale 37 - via Mire, via Borgo Antiga, via Veneto, piazza Feletto e via Castella - la provinciale 635 da Bagnolo fino a Casotto e via dei Pascoli. Il Comune invita pertanto i residenti a programmare i propri spostamenti tenendo conto degli orari sopra indicati di sospensione della circolazione. Per informazioni ulteriori, contattare l’Ufficio di Polizia Locale ai numeri: 0438.486540 oppure 338.1369771. (vedi avviso e planimetria allegata)

Tanti gli ex campioni delle due ruote annunciati sul Muro: da Francesco Moser allo spagnolo Alberto Contador, da Alessandro Ballan a Ivan Basso, da Flavio Vanzella a Davide Cassani e Marino Amadori, presenti rispettivamente in veste di dirigente tecnico azzurro e dirigente tecnico della Nazionale under 23. Attesi anche il campione paralimpico di tiro con l’arco, Oscar De Pellegrin, la pluricampionessa mondiale di pattinaggio artistico inline Silvia Marangoni e l’ex arbitro di calcio di serie A Gabriele Gava.

Partecipa agli eventi connessi con la tappa a cronometro del Giro d'Italia under 23 con una propria area promozionale anche l'Esercito, con l'esposizione di alcuni dei mezzi impiegati dai reparti della grande unità corazzata nelle attività operative contemporanee.

 

LA PIEVE DI SAN PIETRO E IL SENTIERO DI PAPA GIOVANNI XXIII A poca distanza dal Muro di Ca’ del Poggio resterà aperta, per l’occasione, la millenaria Pieve di San Pietro visitata ogni anno da più di 7 mila fedeli per i suoi bellissimi affreschi e la posizione suggestiva che domina il paesaggio del Feletto. Papa Giovanni XXIII da Patriarca di Venezia aveva scelto San Pietro di Feletto come luogo ideale per ritirarsi in meditazione e preghiera. La memoria della sua presenza è ancora viva nei luoghi che egli frequentava. Tanto viva che a San Pietro di Feletto è sorto un percorso intitolato al “Papa buono”, definendo una sorta di cammino cristiano che leghi scorci del territorio e luoghi d’arte al recupero di frammenti di vita di uno dei Papi più amati della storia.


Allegati

Nome Dimensione
Allegato AVVISO ALLA CITTADINANZA GIRO D'ITALIA U23 (1).pdf 43.28 KB
Allegato PLANIMETRIA STRADE INTERESSATE AL GIRO D'ITALIA UNDER 23.pdf 260.03 KB

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto